in

Come segnalare il ritardo nella definizione della cittadinanza – TESTO DA USARE

Il ritardo endemico della Pubblica Amministrazione spesso colpisce chi ha fatto la richiesta della cittadinanza.

Se hai fatto la domanda ma non hai ricevuto la risposta nei tempi stabiliti dalla legge, puoi scrivere una mail/pec all’’Ispettorato per la Funzione Pubblica per segnalare il ritardo nella definizione della tua domanda usando il seguente testo preparato dall’Avvocata Sara Puddu.

L’Ispettorato, “al fine di corrispondere a segnalazioni da parte di cittadini o pubblici dipendenti circa presunte irregolarità, ritardi o inadempienze delle amministrazioni di cui all’articolo 1, comma 2, può richiedere chiarimenti e riscontri in relazione ai quali l’amministrazione interessata ha l’obbligo di rispondere, anche per via telematica, entro
quindici giorni». art. 60, decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165.”

Eventuali ritardi, irregolarità o inadempienze delle p.a. possono essere trasmesse:

per via telematica secondo una delle modalità previste dal Codice dell’amministrazione digitale, ovvero:

  • sottoscritte con firma digitale (mediante una delle forme di cui all’articolo 20 d.lgs.82/2005)
  • sottoscritte e presentate unitamente alla copia del documento, datata e firmata agli indirizzi:
    e-mail: [email protected]
    PEC: [email protected]

In questo caso, si potrà utilizzare la seguente formula:

Spett.Le Ispettorato per la Funzione Pubblica,

con la presente sono a segnalare che in data xx/xx/xxxx ho presentato istanza di concessione della cittadinanza italiana, protocollata con il numero K10/xxxx.

Ad oggi, nonostante siano trascorsi già xxx anni, non ho ricevuto alcuna risposta nè alcuna richiesta di integrazione documentale.

Per tale motivo chiedo che l’Ispettorato si attivi al fine di richiamare i funzionari, cui la mia pratica è stata attribuita, al rispetto dei termini di legge.

In attesa di Vostro cortese riscontro,

Distinti Saluti,
(nome e cognome)

PS: Puoi semplicemente copiare il testo sopra e aggiungere la data della presentazione della domanda per la cittadinanza, il numero K10 e firmare con il tuo nome e cognome.

Avvocata Puddu ha uno Studio Legale a Bologna specializzato in diritto dell’immigrazione, diritto penale e diritto civile. Clicca qui per contattare L’Avvocata Puddu.

Diritti degli immigrati e come rapportarsi con la Pubblica Amministrazione – con Avv. Sara Puddu

Come fare il sollecito del rinnovo del permesso di soggiorno – IL TESTO DA USARE