in

È troppo facile prendersela con gli elettori, invece di rispondere alla vera (e difficile) domanda: qual è l’alternativa?

La mia impressione è che le analisi post voto siano ampiamente fuori fuoco. Per commentare il risultato, si tirano in ballo le ragioni più disparate, trascurando quella che a mio avviso è centrale: l’economia.

Da oltre un decennio assistiamo al naufragio di un modello per cui “chi ha già” accumula sempre di più e “chi non ha” possiede sempre di meno. Le destre populiste promettono di portare indietro le lancette della storia, rievocando un tempo in cui “chi non aveva” aveva un po’ di più (e si sentiva conseguentemente più sicuro).

Così vincono, soprattutto laddove il disagio è maggiore. I partiti socialdemocratici si limitano a riproporre, come un disco rotto, una versione attenuata del sistema attuale, di impronta neoliberista. In questo modo perdono, perché danno il senso di aver tradito la propria missione: rappresentare le esigenze degli ultimi.

Insomma, l’immigrazione c’entra, ma non nel modo che si ritiene: sullo straniero vengono riversate delle insicurezze che hanno radici altrove, nelle diseguaglianze economiche che ci si ostina a non voler affrontare. Troppo facile prendersela con gli elettori, invece di rispondere alla vera (e difficile) domanda: qual è l’alternativa?

Omar Bellicini

Clicca qui per iscriverti a Cara Italia, un movimento che lavora per la costruzione di un’Italia veramente e pienamente multiculturale.

COMMENTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

Comments

comments

Parte il primo corso gratuito di lingua e cultura italiana organizzato dal movimento Cara Italia

Ogongo (Cara Italia): La mia stima e vicinanza a Giulia Nicastro, l’arbitro donna che è stata oggetto di offese volgari dai genitori e dai loro figli giocatori