in , ,

Grande successo per la prima giornata del Corso di Formazione Politica di Cara Italia

Cara Italia ha organizzato a Roma presso l’Università Popolare Upter un corso di formazione politica. Stamattina si è svolta la prima delle cinque giornate.

Il corso ha come obiettivo quello di coinvolgere sia stranieri che vivono in Italia, sia italiani affinché si possa costruire nel nostro Paese una nuova e più preparata classe dirigente.

Il corso ha per titolo una frase di una vecchia e famosa canzone di Giorgio Gaber “La libertà non sta sopra un albero”. Questo significa che in un periodo come questo che stiamo vivendo, dove sono sempre più diffuse manifestazioni di razzismo e altre forme di discriminazioni, a partire da quelle nei confronti delle donne, occorra più che mai “scendere dall’albero” e fermare con tutte le nostre forze queste forme di intolleranza e di ingiustizie. “Libertà è partecipazione” come dice Gaber ed oggi partecipare è più che mai necessario.

Stamane, dopo una breve introduzione di Claudio Rossi e del Presidente del Movimento Cara Italia, Stephen Ogongo, che ha spiegato lo spirito e gli obiettivi di questa iniziativa, è intervenuto l’ex PM Antonio Ingroia. La sua è stata una lunga e approfondita relazione sulla organizzazione e il funzionamento dello Stato.

Ingroia si è soffermato molto sul carattere “rivoluzionario” della nostra Costituzione, tanto da essere considerata una delle più avanzate del mondo. Essa fu scritta nel 1947, subito dopo la guerra. Si riuscì a trovare una sintesi alta tra le varie culture comunista, cattolica e liberale, grazie anche alla preparazione culturale e alla lungimiranza dei nostri costituenti. Purtroppo, ha sottolineato più volte Ingroia, la nostra Costituzione per molti aspetti non è applicata tant’è che in dottrina si parla di Costituzione formale, quella scritta e Costituzione sostanziale o materiale che è poi l’applicazione concreta.

Dopo Ingroia vi è stata una interessante relazione sul multiculturalismo, da parte di Domenico Melidoro (Docente di Global Justice alla Luiss).

Egli si è soffermato sulla situazione difficile che riguarda la convivenza tra culture diverse. La globalizzazione ha sottolineato Melidoro, ha reso più facile la circolazione di capitali e merci mentre rende sempre di più difficile, con la costruzione di muri, la libera circolazione di esseri umani. Questa è una amara contraddizione. Durante la relazione vi sono stati molti interventi. Ciò dimostra l’interesse e la volontà di capire questi fenomeni da parte dei partecipanti al corso.

Nella fase pomeridiana, c’è poi stato lo spazio delle “esperienze”, con una tavola rotonda coordinata da Gianluca Quadrana, Consigliere Regionale del Lazio, che ha illustrato in modo dettagliato il funzionamento della Regione, dal suo meccanismo di elezione ai ruoli sia istituzionali che territoriali.

L’On. Nico Stumpo ha dato una esauriente panoramica sul funzionamento e le dinamiche del Parlamento, soffermandosi in particolare sulla situazione politica attuale e facendo anche un excursus sui fatti del recente passato nonché dei possibili sviluppi futuribili legati ai prossimi impegni elettori in vista.

Il Consigliere del Comune di Roma Paolo Barros ha parlato del suo impegno personale ancor molto prima dell’approdo al Campidoglio di Roma, nonché del suo attivismo costante per dare il suo contributo alla costruzione dell’Italia che sogna e che porta avanti, sin da giovanissimo.

L’attivista Marguerite Welly Lottin, Presidente dell’Associazione Interculturale Griot ha testimoniato delle sue innumerevoli esperienze politiche, sociali, sindacali e diplomatiche, mettendo l’accento sul tema dell’immigrazione e della libertà, anche evidenziando certe mancanze politiche del passato da cui trarre benefici per le azioni future.

Ovidio Orrea e Milton Kwami

Clicca qui per iscriverti a Cara Italia, un movimento che lavora per la costruzione di un’Italia veramente e pienamente multiculturale.

COMMENTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

Comments

comments

Parte il corso di Formazione Politica del Movimento Cara Italia

Corso di Formazione Politica di Cara Italia ottima iniziativa per preparare una nuova classe dirigente preparata e all’altezza del suo compito