in

La frase choc del militante della Lega: non c’è libertà se si vieta di essere razzisti

Matteo Gazzini, coordinatore della Lega negli Stati Uniti ha una concezione di libertà molto particolare. Ha detto: “Non ci può essere libertà se non si permette ad una persona di essere razzista. Il problema non è il razzismo, ma la discriminazione che il razzismo crea e questo è inaccettabile in una società civile.”

La libertà di essere razzista è una tristissima novità che poteva arrivare solo dalla Lega.

A Gazzini va ricordato che in Italia il razzismo è un reato punibile dalla legge.

Clicca qui per iscriverti a Cara Italia, un movimento che lavora per la costruzione di un’Italia veramente e pienamente multiculturale.

COMMENTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

Comments

comments

Come aderire alle iniziative di Cara Italia per rivitalizzare la battaglia per la riforma della cittadinanza

Sara El Debuçh: La sfida di essere donna – Le donne libere fanno paura